Chip false al Casinò Live del Maryland

Da qualche tempo a questa parte sembra che sia diventata una moda nel poker texano quella di utilizzare chip contraffatte ai tavoli dei casinò. L’ultima notizia a riguardo proviene dal Maryland Live Casinò, dove 2 coniugi sono stati fermati perché sospettati di aver usato dei gettoni falsi. Scopriamo qualcosa di più su questa vicenda.

2 coniugi con le mani nel sacco – Non è passato molto tempo da quando al Borgata Poker Open del WPT di Atlantic City, Christian Lusardi fu arrestato per aver immesso nel torneo delle chip finte. Ora, per gli stessi motivi anche due coniugi di origine asiatica rischiano di andare in galera. Poche settimane fa, infatti, il Maryland Live Casinò ha richiesto delle indagini alla polizia. Il sospetto dei dirigenti della poker room americana è sorto quando sono state ritrovate delle chip finte da 100 dollari ai tavoli di cash game.

La polizia ha scoperto i colpevoli. La coppia incriminata sarebbe formata da 2 asiatici: Vuong Q. Truong di 37 anni e la moglie Rosa A. Nguyen. A quanto è emerso dai risultati delle indagini portate avanti dalle autorità locali, i due avrebbero comprato le chip finte online per un ammontare di 12 mila dollari con un valore nominale di 150 mila. Dopo l’acquisto, Truong avrebbe reso i gettoni identici a quelli del Maryland Live Casinò per mettere in atto la sua truffa ai tavoli di poker texano. Ora i due coniugi sono in attesa di un processo che deciderà quale pensa dovranno scontare per il misfatto.

I dirigenti del Maryland Live Casinò, nella persona della responsabile alle pubbliche relazioni, Carmen Gonzales, hanno fatto sapere di essere soddisfatti per l’intervento tempestivo della polizia che in tempi brevi ha risolto il caso, scoprendo i soggetti della tentata truffa ai danni della poker room. A quanto pare, il poker texano live sta subendo un’epidemia di chip false in tutta l’America.