Dario Alioto e il rilancio del poker live in Italia

Avete mai sentito parlare di “Poker Sportivo 2.0”? Si tratta di un interessante progetto di Isidoro Alampi per FIGP (Federazione Italiana Gioco Poker), che ha lo scopo di rilanciare il poker texano live nel nostro paese.

Isidoro Alampi, in una recente intervista, aveva dichiarato che stava contattando vari addetti ai lavori per proporre loro di sostenere il progetto, e che aveva anche in mente la costituzione di un’associazione dei giocatori italiani di poker sportivo.

Tra i primi ad essere stati coinvolti c’è il capitano del team pro di Sisal Poker, Dario Alioto che, intervistato da Agicops ha dichiarato come il progetto della FIGP sia molto importante, chiaro e ben organizzato, e potrà effettivamente risollevare il poker live in Italia, dando maggiore sicurezza e tranquillità al giocatore medio.

Grazie a “Poker Sportivo 2.0” infatti, molte criticità vengono concretamente affrontate, ad esempio per risolve i problemi legati al movimento di denaro nei circoli, si userà una carta prepagata.

Anche gli arbitri potranno fare affidamento su una precisa organizzazione. L’iniziativa può quindi rappresentare una vera e propria svolta per il poker live italiano.

Il gioco del poker è sinonimo di aggregazione e competizione leale, merita la giusta considerazione, al pari di altri giochi e dei più noti sport.

Il presidente Alampi è una persona seria e apprezzata dal player italiani per il grande impegno con cui si dedica a questo ed altri importanti progetti, e per la sua smisurata passione per il poker. Sta lavorando tra non poche difficoltà, ma gli addetti ai lavori, e un numero crescente di appassionati, hanno fiducia che alla fine saprà dar vita a qualcosa di veramente importante e per il settore del poker live in Italia. Siamo prossimi ad un cambio epocale, dopo che sarà avvenuto tutto cambierà, e lo farà decisamente in meglio.