Sergey Rybachenko: ha perso 15 milioni in 10 anni

Uno dei player russi più perdenti della storia del poker texano è Sergey Rybachenko. Non si tratta di un giocatore molto conosciuto ma la sua carriera al tavolo verde è iniziata nel 2005 e in questi anni ha vinto e perso 15 milioni di dollari.

Chi è Sergey Rybachenko? La sua città natale è Severodvinsk, famosa perché il suo porto è pieno di sottomarini nucleari e perché in passato portava il nome di Molotovsk. Questo player russo ha cominciato la sua carriera nel poker a partire dal 2005. Dal momento che in Russia il gioco è stato proibito da Putin, anche Sergey come altri giocatori si sposta spesso per prendere parte a sessioni di cash game ad alto lovello di buy-in oppure per dedicarsi ai tornei. Quest’anno ha partecipato anche alle World Series of Poker di Las Vegas riscuotendo 5 piazzamenti In The Money riscuotendo oltre 50 mila dollari.

Durante la sua carriera Rybachenko ha vinto 15.000.000$. Si tratta di una cifra molto importante che deriva dalle partite High Stake che il professionista russo giocava in patria quando il gioco non era stato ancora proibito. Lo stesso Sergey ha confessato in una recente intervista a Lee Davy di essere stato protagonista di sessioni di gioco nella specialità Pot Limit Omaha con 5 mila dollari di ante e piatti che superavano il milione. Purtroppo negli anni l’ingente bankroll vinto è andato in fumo e il pro russo è andato broke nel 2011.

Pur essendo un player di poker texano, Rybachenko ama giocare il chinese poker pineapple e il Seven Card Stud. Nonostante abbia perso molto nel corso della sua carriera, Sergey ha affermato di non dare molta importanza ai soldi che gioca al tavolo verde, dove per lui si parla di chip e non di dollari. Va detto che questo professionista russo gioca anche online su PokerStars con il nickname “gipsy70”.