Alexey Rybin vincitore del WPT Cipro

shutterstock_52078537Era il favorito, avendo dominato gran parte del torneo, ma la vittoria è arrivata solo dopo una lunga e dura battaglia, ricca di colpi di scena. Alexey Rybin conquista i $258.000 del WPT Cipro, archiviando una straordinaria esperienza di poker che lo ha messo dura prova soprattutto nel tavolo finale.

Il russo inizia la giornata finale da chipleader, con un patrimonio di 2.7 milioni di chip, ma ha affrontato il final table senza quell’aggressività che lo aveva contraddistinto nelle fase precedenti. Il suo stack si riduce fino a quota 750mila, ma arriva poi il raddoppio: Ak contro A10 di Tugrul, eliminato successivamente dal russo chiudendo in quarta posizione.

Nel frattempo Andrei Nikonov conduce i superstiti grazie a uno stack di 3.2 milioni, tallonato dai 3.1 gettoni di Albert Daher, mentre Rybin dispone di appena 1.3 milioni. Alexey riesce a centrare un altro raddoppio, consumato ai danni di Daher.

Una mossa che gli ha regalato quello spunto per dare vita a una grande rimonta, tornando al vertice del torneo eliminando Nikonov in uno scontro che li ha visti andare all-in in fase preflop. Alexey è partito dominante, potendosi giocare AQ contro AJ dell’avversario. Nikonov è costretto ad accontentarsi della terza posizione, lasciando l’heads-up finale a Daher e Rybin.

Decisiva per l’esito del tavolo finale lo scontro che visto 3-bettare un piatto preflop, sul flop scendono Aq Kc Jc e Daher betta 550mila, trovando il call avversario. Al turn 2q, Rybin va subito all-in, Daher non sa cosa fare. Dopo diversi minuti di incertezza calla, ma quando vede i Ac Kq di Rybin butta le sue carte, nonostante ci fosse ancora il river da vedere. Daher resta con gli spiccioli, e nonostante un paio di raddoppi, il suo torneo si conclude in seconda posizione.