Full Tilt Poker: rimborsi? Tra un anno, forse

shutterstock_43427782Non si sblocca la situazione dei rimborsi di Full Tilt Poker: gli americani potrebbero dover aspettare ancora un anno, addirittura forse due, prima di rivedere i loro soldi. E per quanto riguarda noi italiani?

RIMBORSI MADE IN USAChe per rivedere i loro soldi di Full Tilt Poker avrebbero dovuto aspettare ben più del previsto, i poker player americani lo avevano intuito sin da subito. Ma che potrebbero dover attendere ancora uno, addirittura probabilmente due anni, questo probabilmente non se lo immaginavano. E invece.

La questione va avanti da mesi, ormai, e dopo le rassicurazioni da parte del Garden City Group – la società che si sta occupando della faccenda – in molti avevano pensato che le cose si sarebbero potute risolvere a breve. Anche perché, ad esempio, circa il 90% dei giocatori francesi già a fine 2012 avevano ricevuto quanto dovuto. Poi però è arrivato un periodo di pericoloso quanto eloquente silenzio, prima che la comunità pokeristica tornasse a chiedere conto.

Sui vari forum di settore, parliamo dei siti esteri, la questione è tornata ad esplodere dopo che un utente del celebre Two Plus Two ha chiesto lumi direttamente al Garden City Group, ricevendo una risposta inquietante: la situazione è complessa e non sono stati risolti ancora alcuni nodi (modalità di rimborso e criteri di valutazione degli importi da restituire), tanto che c’è il rischio che non bastino 12 mesi prima che il flusso di denaro si sblocchi. Con buona pace dei giocatori americani.

RIMBORSI MADE IN ITALYLunga o lunghissima che sia, quantomeno in America una tempistica ce l’hanno. E in Italia? Calma piatta. Dalle nostre parti se n’è parlato subito dopo l’acquisizione di Full Tilt Poker da parte di PokerStars, quando sembrava che gli utenti italiani potessero trasferire i propri fondi dall’ex Red Room alla poker room della picca. Poi il nulla. Sotto questo punto di vista le comunicazioni si sono interrotte, segno che il processo per il momento è stato accantonato. E speriamo solo per il momento.