L’insta-check e il timebanking, i tell del poker online

shutterstock_63867688Una delle peculiarità del poker online è che non possiamo sfruttare i tell fisici, ma è possibile comunque tentare di comprendere le intenzioni e la forza della mano degli avversari seguendo altre strategie. Ogni giocare offre informazioni sulle proprie attitudini mediante specifiche azioni, spetta a noi determinare quali siano utili e quali invece debbano essere scartate.

Vediamo allora due potenziali tell online, ovvero l’insta-check e il timebanking. Alla base dell’insta-check cosa può esserci? Se un avversario insta-checka al suo turno, significa che non ha bisogno di riflettere molto sulla mano da giocare. Ciò significa che non può avere il nuts oppure un draw. In ognuno di questi casi si ha bisogno di tempo per comprendere come giocarli e l’insta-check non offre il tempo materiale e spesso indica una debole top pair, qualche middle o underpair.

Facciamo un esempio per comprendere meglio la questione. Poniamo di aver rilanciato con Af e Kp e sul flop calano Kc 6f 7q. Se l’avversario opta per insta-checka, avremo allora altissime probabilità di avere la best hand sul board, almeno al flop. Potremo quindi puntare per valore.

Simile all’insta-check abbiamo l’insta-call. Riflettiamoci un secondo, con quali mano un giocatore può chiamare subito? Se ha qualcosa di forte molto probabilmente impiegherebbe del tempo per assumere una decisione. Ma ciò è valida anche nel caso di un potenziale raise che in una tattica di slowplay. L’insta-call giunge, di solito, invece con coppie e progetti deboli. Possiamo allora considerare ancora l’esempio precedente, è possibile definire con una certa sicurezza che l’avversario non ha mai un set o una doppia coppia se va a chiamare subito al flop.

Sfruttate queste indicazioni per interpretare le mosse degli avversari e potrete sfruttare a pieno i tell anche nel poker online.