Tornei di poker possibili anche senza l’autorizzazione AAMS?

Il Tribunale di Perugia si è espresso sul poker sportivo live con una sentenza che sta facendo molto discutere e, in parte, rivoluziona tutto quello che credevamo di sapere sul poker texano nel nostro Paese.

Per la prima volta un giudice prende una chiara e netta posizione sulla mancata pubblicazione del regolamento in materia di organizzazione di tornei senza l’autorizzazione dell’AAMS, L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

In sintesi, in assenza di un regolamento è impossibile applicare appieno la legge comunitaria del 2009.

Su queste basi, a gennaio, il Giudice Annarita Cataldo, aveva assolto gli organizzatori di alcuni tornei di poker sportivo, che si erano tenuti a Perugia nel 2010, senza autorizzazione dell’AAMS.

Il reato contestato agli organizzatori di questi tornei di poker texano era quello di gioco d’azzardo illegale.

Ora sono state rese note le motivazioni della sentenza che li scagiona, dando ragione alla linea difensiva dall’avvocato Silvia Terradura.

Il Tribunale di Perugia ha assolto tutti gli imputati con la formula de “il fatto non è previsto come reato”.

Tra i passaggi più interessanti della sentenza segnaliamo i seguenti: “E’ necessario rilevare come, diversamente dal poker online, il poker sportivo giocato live non formi oggetto di specifica regolamentazione da parte dell’Aams […] Nel caso di specie può dirsi dunque che per l’organizzazione di tornei di poker Texas Hold’em all’interno di un’associazione non sarebbe stato necessario il rilascio dell’autorizzazione”.

La Sentenza ribadisce poi anche alcuni concetti già espressi in passato dalla Corte di Cassazione: “il gioco del Texas Hold’em Poker si caratterizza quale variante del poker che non costituente gioco d’azzardo, bensì gioco d’abilità […] i giocatori non utilizzano denaro per le puntate ma dispongono di gettoni […] con la vittoria costituita da una partecipazione per quote al montepremi”.

E’ in arrivo una possibile rivoluzione del poker live nel nostro paese? Staremo a vedere, sicuramente ciò potrà rappresentare un primo passo in tal senso.