WSOP 2013, Antonio Buonanno centra il tavolo finale nell’evento 57

buonanno_ipt2_mkGrande prestazione di Antonio Buonanno, che nell’evento 57 delle World Series of Poker 2013 dà spettacolo e centra un prestigiosissimo tavolo finale: sarà tra gli 8 pretendenti a un braccialetto.

BUONANNO SHOW – Evento 57 delle World Series of Poker 2013, un torneo da 5.000 dollari di No Limit Hold’em. O poker texano, come lo chiamano su Pokerstars.it. Dategli il nome che volete, ma l’importante è che tra i nove finalisti, che si giocheranno un braccialetto da 792.275 dollari, c’è anche l’italiano Antonio Buonanno. Antonio, al primo evento in queste WSOP 2013, partirà con il settimo stack più grosso: 1.185.000 chip. Ma non c’è da preoccuparsi per la posizione nel chip count, dato che i primi sette sono tutti racchiusi in meno di 800.000 chip. Da Seth Berger (secondo) al nostro Buonanno, per esempio, ne ballano poco più di mezzo milione.

Erano partiti solo in 31 all’inizio del Day 3, cinque ore e mezza dopo si sono ritrovati in 9. Nelle prime due ore di gioco di questo evento di poker texano si sono persi per strada 13 player. Tra i primi eliminati anche Sam Trickett, Giuseppe Pantaleo (tedesco di chiare origini italiane) e Viet Vo. Fuori dai giochi anche i vari Grant Levy, JC Tran, Pratyush Buddiga, Dan Martin, Jeff Papola, Ravi Raghavan, Olivier Busquet e Philipp Gruissem.

LA BOLLA DEL FINAL TABLE – Proprio Antonio Buonanno si è preso cura dell’uomo-bolla del final table, Matt Schulte. La sua avventura è terminata quando ha deciso di andare all-in dopo una puntata dell’italiano, che possedeva una doppia coppia: Schulte ha mostrato una semplice middle pair, che l’ha spedito out in 10° posizione, per un premio di 46.870 dollari.

Questa dunque la composizione del tavolo finale:

1)      Matt Perrins 1.946.000

2)      Seth Berger 1.698.000

3)      Arthur Pro 1.610.000

4)      Matt Berkey 1.585.000

5)      Thomas Muehloecker 1.434.000

6)      Joe Serock 1.211.000

7)      Antonio Buonanno 1.185.000

8)      Randal Flowers 619.000

9)      Kent Roed 482.000