WSOPE 2013, Sorel Mizzi guida l’High Roller

sorel-mizzi-15280È Sorel Mizzi a guidare l’evento High Roller delle World Series of Poker Europe 2013. Il fortissimo player ha imbustato 268.800 chip, mettendosi alle spalle tanti altri top player, primo dei quali Scott Seiver.

POKER TEXANO – Sono 75 i giocatori iscritti all’evento High Roller delle World Series of Poker Europe 2013, 62 dei quali nutrono ancora sogni di gloria. Sorel Mizzi ha chiuso in testa la giornata, accumulando uno stack di 268.800 chip e mettendosi alle spalle player del calibro di Scott Seiver e Antonio Esfandiari, fermi rispettivamente a 248.200 e 229.000 chip. Il ventisettenne canadese, in carriera ha vinto oltre 7,7 milioni di dollari nei tornei di poker live, ma non è ancora riuscito ad aggiudicarsi uno dei tre titoli principali (WSOP, EPT o WPT).

Nella top ten ci sono anche Phil Ivey, Erik Seidel, Jason Mercier, J.C. Tran e Ole Schemion. Più staccati Martin Finger, Phil Laak e Jonathan Duhamel. In gioco anche Daniel Negreanu, ancora in corsa per il titolo di WSOP Player of the Year: il Poker Kid ha bisogno di arrivare almeno all’ottavo posto nell’High Roller, per guadagnare i punti necessari a superare l’attuale leader della classifica, il britannico Matt Ashton.

CHE BOTTA ESFANDIARI! – Tra i più attivi di giornata proprio Antonio ‘The Magician’ Esfandiari, che avrebbe potuto chiudere con uno stack ancora più importante, se non avesse perso una mano sostanziosa contro Igor Kurganov. Su un flop formato da un 8 di cuori, un 3 di quadri e un 3 di picche, Juha Helppi è uscito in puntata, trovando il raise di Kurganov e la three-bet di Esfandiari, chiamata soltanto dal russo. Dopo un doppio check al turno su un re di fiori, al river un asso di quadri ha spinto Kurganov a puntare forte; Esfandiari ci ha pensato un po’, ma alla fine ha deciso di foldare una pocket pair di dieci. Avrà avuto ragione?